WIF - La Community Italiana di The Battle for Wesnoth

Wesnoth Italian Forum
La Community Italiana di The Battle for Wesnoth uno dei migliori giochi multiplayer online gratis open source, a turni di ambientazione fantasy. Iscriviti a wifper partecipare ai tornei online, allo sviluppo di nuove estensioni (campagne, mappe, ere, scenari, fazioni) e a tutte le iniziative di w.i.f. per questo meraviglioso gioco strategia . Giocare gratis on line non è mai stato più facile.

Se stai cercando giochi multiplayer online, giochi di strategia, giochi a turni, giochi open source, giochi gratuiti o giochi fantasy, vieni a giocare online in multiplayer con noi! Questo è il forum che cercavi.
15 Dicembre 2017, 13:23:55 *
Benvenuto! Accedi o registrati.
Hai dimenticato l'e-mail di attivazione?

Accesso con nome utente, password e durata della sessione
 Notizia
VENITE A TROVARCI NELLA CHAT DI W.I.F.
- per organizzare partite ed incontri Ghigno  -
Ti aspettiamo!
Ricerca avanzata  
Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: Collaborazione per creazione nuova campagna 2  (Letto 994 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
Argesilao
Veterano delle Grandi Guerre
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163



« inserita:: 24 Aprile 2016, 07:47:53 »

Riguardo all'idea di creare una nuova campagna in collaborazione, spulciando la timeline di wesnoth mi è caduto l'occhio su questa riga:

In 25 YW Haldric II sends an expedition to retrieve the Ruby of Fire from its place of concealment.

Mi è parso subito strano che nessuna campagna 'ufficiale' avesse affrontato questo avvenimento, visto la sua rilevanza negli sviluppi successivi della storia; la collocazione temporale, inoltre, offre veramente molte possibilità:
- la campagna si svolgerebbe in un periodo in cui Wesnoth non è ancora la potenza egemone che diventerà in seguito, per cui la geografia del continente è praticamente 'vergine'
- La natura delle relazioni tra i Wesnothiani, elfi  e nani è indistinta, quindi si potrebbero usare queste due razze sia come alleati che come nemici, o anche entrambi contemporaneamente.
- La relativa verginità del continente permetterebbe di usare fazioni nuove ma secondarie (avrei anche un paio di idee al riguardo) la cui marginalità non le porterebbe a creare discordanze con la 'storia ufficiale'
- Si potrebbe sfruttare la distinzione tra Wesfolk e genti dell'isola verde
- Insieme a nuovi personaggi si potrebbero utilizzare personaggi classici come Kalenz, Cleodil e Krelanu o perfino lady Jessene (magari un poco attempata  Ghigno)
Insomma, siamo proprio sicuri che per la spedizione per recuperare il rubino di fuoco sia andato tutto liscio? Secondo me è difficile, veramente molto difficile  Occhiolino

Trattandosi di una campagna che, in qualche modo, scrive la storia ufficiale di Wesnoth, penso che meriti di essere fatta con tutti i crismi; a meno che ... qualcuno non l'abbia già realizzata  Pianto

nel caso che:
a) l'idea sia effettivamente originale e non già esplorata/realizzata da altri
b) l'idea sia ritenuta interessante e meritevole di approfondimento
a)+b)=c)
c) Posso provare a buttare giù una trama principale, e magari qualche trama secondaria per qualche scenario, avverto però che in tal caso i tempi non saranno rapidissimi, il tempo che posso dedicare a Wesnoth è ora impegnato nel seguito della campagna che ho 'postato' qualche settimana fa e nell'approfondimento della conoscenza delle più oscure pratiche stregonesche (leggi WML)
d) se poi qualcuno ha già una trama pronta per questa importante pagina di storia Wesnothiana, faccia un fischio e mi consideri arruolato, qualche scenario decente penso di riuscire a realizzarlo.

Argesilao
Registrato

Quello che non ti uccide ti rende più menomato

Il caso non esiste, esiste solo l'inevitabile
(Yuko Ichihara)

Sai tu qual sia in questa nera valle la risultanza ed il premio di ogni sacrifizio umano? Calci nel deretano!
(Brancaleone da Norcia)
Xalzar
Eroe del Reame
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1516


Il Lucertolino


« Risposta #1 inserita:: 25 Aprile 2016, 01:36:40 »

Vergognosa autopromozione  Linguaccia

In 25 YW Haldric II sends an expedition to retrieve the Ruby of Fire from its place of concealment.
Citazione di: Ripasso di Storia
Nel 25 YW Haldric II invia una spedizione per recuperare il Rubino di Fuoco dal suo luogo di occultamento.

Chiarisco un po' meglio le circostanze del periodo, partendo dall'Ascesa di Wesnoth (dialoghi dal sito ufficiale -> https://wiki.wesnoth.org/CampaignDialogue:TROW):
Citazione
Lady Jessene: Haldric, the elves, we can't trust them!
Prince Haldric: I could have told you that.
Lady Jessene: Haldric, it's bad. The elves are having second thoughts. They think we might be more trouble than we're worth. We have to defeat these orcs decisively.
Prince Haldric: That does not sound unreasonable.
Lady Jessene: More orcs will follow after these. That ruby guarantees it. If more orcs follow us here, the elves seem content to let us fight it out. Then they said they would 'deal with the survivors'.
Lady Jessene: Jevyan is here... His familiar, that bat. He won't let such a lucrative prize as the Ruby of Fire just slip away. Especially when he sees that he has the advantage.
Prince Haldric: I have a plan. Jessene, remember that troll-hole? Here, take the Ruby of Fire, hide it in the hole.
Lady Jessene: Haldric! What! Why?
Prince Haldric: Just do it.
[...]
Lady Jessene: So what is your plan?
Prince Haldric: We're going to convince Jevyan that we gave the elves the Ruby of Fire to secure our place in this new land. Then if the orcs return, hopefully they'll go looking for our not-so-loyal elven allies first.
[...]
...il piano funziona e Jevyan viene sconfitto; a fine battaglia, Haldric rivela ai suoi più stretti collaboratori il suo inganno, con la condizione di mantenere il segreto. Quindi lui e Lady Jessene rimangono soli...
Prince Haldric: Jessene, you hid the ruby away in that vile Troll Hole? Didn't you?
Lady Jessene: What? Why would you doubt me?


1- la campagna si svolgerebbe in un periodo in cui Wesnoth non è ancora la potenza egemone che diventerà in seguito, per cui la geografia del continente è praticamente 'vergine'
2- La natura delle relazioni tra i Wesnothiani, elfi  e nani è indistinta, quindi si potrebbero usare queste due razze sia come alleati che come nemici, o anche entrambi contemporaneamente.
3- La relativa verginità del continente permetterebbe di usare fazioni nuove ma secondarie (avrei anche un paio di idee al riguardo) la cui marginalità non le porterebbe a creare discordanze con la 'storia ufficiale'
4- Si potrebbe sfruttare la distinzione tra Wesfolk e genti dell'isola verde
5- Insieme a nuovi personaggi si potrebbero utilizzare personaggi classici come Kalenz, Cleodil e Krelanu o perfino lady Jessene (magari un poco attempata  Ghigno)
6- Insomma, siamo proprio sicuri che per la spedizione per recuperare il rubino di fuoco sia andato tutto liscio? Secondo me è difficile, veramente molto difficile  Occhiolino

1- in quel momento Wesnoth è quasi appena nata, è concentrata principalmente nella parte orientale di Wesnoth (per stare lontano dalle coste pullulanti di Orchi, dopotutto fino a due anni prima gli Orchi erano riuniti sotto un Grande Capo). Solo più avanti fioriranno città sulla costa e a nord del Grande Fiume.
2- Elfi e Umani hanno firmato un nuovo trattato di mutua difesa nel 20 YW, dopo la battaglia di Weslath; una fazione di Elfi xenofobi però non considerano bene gli Umani, e nemmeno i Nani (vedi Scettro di Fuoco).
3- vero; tra i gruppi minori ricordo che l'impero saurico è appena stato smantellato da Kalenz e Landar, e che gli Orchi sono in guerra civile.
4- certamente.
5- Kalenz e Cleodil si sono ritirati a Lintanir, ma di lì a qualche anno saranno coinvolti nella guerra civile elfica contro la fazione di Landar. Crelanu è ormai agli sgoccioli della sua esistenza, tanto che affida a Cleodil il suo libro (curiosità: poi lei lo passerà a Delfador). E' lui che svela a Kalenz il pericolo contenuto nel Rubino di Fuoco (e Kalenz poi avvertirà Haldric II che quindi decise di farlo incastonare in uno scettro per inibirlo). La regina Jessene non si sa se sia in vita, Haldric I morì nel 20 YW.
6- credo sia andato tutto liscio: il luogo era stato liberato dai Troll ed era noto a pochissimi (che ne mantenevano il segreto). Sicuramente Haldric I e Jessene hanno tramandato il segreto al successore. Nel 25 stesso Haldric II si reca dai Nani con il Rubino per forgiare lo Scettro.

Registrato
Argesilao
Veterano delle Grandi Guerre
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163



« Risposta #2 inserita:: 25 Aprile 2016, 19:45:53 »

i primi giorni di agosto del 1492 possiamo trovare un certo Cristoforo Colombo a Palos, sulla costa atlantica della penisola iberica; sette mesi dopo ritroviamo, oihbo lo stesso Cristoforo Colombo ancora a Palos; che qualcosina sia successa nel frattempo, al signor Colombo e al mondo intero? Chissà!
Allo stesso modo, per chi ancora non ci fosse arrivato, il fatto che la spedizione inviata da Haldric a recuperare il rubino di fuoco sia tornata da questo con il desiderato oggetto non significa che qualche problema a recuperare l'oggetto in questione non sia sorto; ed aggiungo, per chi non ci fosse arrivato nemmeno stavolta, che il fatto che non ci siano cronache di un avvenimento non significa che l'avvenimento non sia avvenuto o non possa essere avvenuto, a meno che non ci siano cronache che descrivono accuratamente il contrario, se esistono nella fattispecie in oggetto sarò lieto di venirne a conoscenza. Qualcuno ci è finalmente arrivato? Vedremo.

Ci sono persone, piuttosto originali lo ammetto, le quali ritengono che se si avanza una proposta/idea, il modo migliore per sostenerla sia essere disposti a portarla avanti anche in prima persona; altre persone, sicuramente molto più sagge, lungi da me negarlo, ritengono invece che un simile comportamento sia vergognoso. Vabbè, tirem innanz.

Ritornando alle cose serie: se qualcuno, più versato di me nella gestione di lavori di gruppo e nella programmazione di campagne e scenari (non è sfoggio di falsa modestia, è un dato di fatto) ritiene interessante l'idea di una campagna basata sul recupero del rubino di fuoco, interessante al punto da volerci mettere mano, sappia che può contare sull'aiuto del sottoscritto, per quanto poco possa valere; e questo è quanto voleva dire il mio post precedente.

Se a qualcun'altro, invece, l'idea non garba ...  mi (mi piacerebbe sperare ci) compatisca ... e mi (ci?) lasci lavorare

E adesso passo alle atroci minacce, se non troverò qualcuno interessato mi toccherà fare da solo, e quello che ne uscirà, intorno al 2027 o 2028 probabilmente, saranno cavolacci vostri  AH! AH! AH!
Registrato

Quello che non ti uccide ti rende più menomato

Il caso non esiste, esiste solo l'inevitabile
(Yuko Ichihara)

Sai tu qual sia in questa nera valle la risultanza ed il premio di ogni sacrifizio umano? Calci nel deretano!
(Brancaleone da Norcia)
Xalzar
Eroe del Reame
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 1516


Il Lucertolino


« Risposta #3 inserita:: 25 Aprile 2016, 20:11:06 »

Ci sono persone, piuttosto originali lo ammetto, le quali ritengono che se si avanza una proposta/idea, il modo migliore per sostenerla sia essere disposti a portarla avanti anche in prima persona; altre persone, sicuramente molto più sagge, lungi da me negarlo, ritengono invece che un simile comportamento sia vergognoso. Vabbè, tirem innanz.

Ritornando alle cose serie: se qualcuno, più versato di me nella gestione di lavori di gruppo e nella programmazione di campagne e scenari (non è sfoggio di falsa modestia, è un dato di fatto) ritiene interessante l'idea di una campagna basata sul recupero del rubino di fuoco, interessante al punto da volerci mettere mano, sappia che può contare sull'aiuto del sottoscritto, per quanto poco possa valere; e questo è quanto voleva dire il mio post precedente.

Se a qualcun'altro, invece, l'idea non garba ...  mi (mi piacerebbe sperare ci) compatisca ... e mi (ci?) lasci lavorare

Spiace vedere che il mio intervento sia stato frainteso...

Non scoraggio affatto l'iniziativa, ho solo puntualizzato cosa sappiamo dalle campagne ufficiali ambientate in quel periodo (e anche queste informazioni sono rilevanti solo se si vuole fare una campagna in linea con la storia ufficiale, si è sempre liberi di far quel che si vuole). Questo perché mi piacciono molto le storie e i collegamenti o riferimenti tra storie (insomma, in generale, l'ambientazione), e pensavo di dare input in più se mai se ne sentisse il bisogno.

Non ho affatto commentato l'idea, insomma. Se devo farlo, posso solo dire che se la trama mira all' "ufficialità" per forza di cose dovrà avere una ambientazione ridotta (pochi mesi nel mondo di Irdya, e va inclusa la tana dei troll) ed un set di personaggi noti ridotto (niente Kalenz o Cleodil, niente Haldric I o II, Jessene invece potrebbe essere interessante includerla). Ciò non vuol dire che non sia un progetto valevole (inoltre, io sono dell'idea che più campagne ci sono meglio è, e incoraggio i creatori delle tali); anzi, spesso le idee migliori si ritrovano nei "contenitori" che teoricamente limitano di più. Mi spiego: i limiti dell'ambientazione possono dare la possibilità di esplorare più a fondo i personaggi e la loro psicologia (esempio: il processo di decisione che ha portato a scegliere di creare lo Scettro, la reazione di Jessene - se viva - alla morte del marito e alla scoperta degli effetti nefasti del Rubino, lo stato selvaggio delle terre di Wesnoth prima della bonifica degli anni seguenti...).

Quindi, ti incoraggio a continuare su questa strada. Mi faccio da parte se non gradito, ma se richiedi input o altro genere di consigli da me fammi un fischio.  Occhiolino
Registrato
Argesilao
Veterano delle Grandi Guerre
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163



« Risposta #4 inserita:: 25 Aprile 2016, 21:27:55 »

Non mi dispiace affatto vedere che il mio intervento non è stato frainteso, piuttosto mi dispiace avere frainteso il tuo, e di questo mi scuso.

Peraltro credo che tu sia un pò troppo pessimista, almeno riguardo ai limiti all'uso di alcuni personaggi; parto dal principio che tutto quello che non è esplicitamente negato può essere usato; Crelanu, per esempio, è vecchio, ma se nessun punto della 'storia ufficiale' cita o allude alla sua morte si può benissimo usarlo; riguardo a Kalenz e Cleodil devo approfondire le mie conoscenze sulla loro storia, ma se si aprisse uno spiraglio ... chissà; all'epoca dei fatti Landar è ancora vivo e potrebbe essere inserito nella vicenda, magari come ispiratore di alcune azioni poi compiute da altri, o direttamente in scenari che non contemplano la possibilità di una sua morte.
Detto questo, la mia idea della campagna è che essa sia assolutamente 'ortodossa' rispetto alla 'storia ufficiale'

E nemmeno vedo molti limiti geografici; ad esempio riguardo alla necessità di usare lo scenario della caverna dei troll (anzi, una mappa in meno da disegnare  Ghigno); anche se i troll sono stati scacciati altri potrebbero essere tornati, o altri popoli potrebbero esservisi insediati aprofittando della scomparsa dei troll, potrebbero aver trovato il rubino e potrebbero averne intuito il valore, ma anche il contrario, ed in questo caso potrebbero averlo venduto/ceduto ad altri, ed ecco che la storia diventa ... qualunque cosa si voglia, o quasi.

E' quello, a mio parere, che rende interessante il tutto: dover creare una storia all'interno di un 'contenitore' è una piccola sfida intellettuale, ma in realtà il contenitore è molto più spazioso di quanto appare.

Comunque siamo nel campo dell'ipotetico; non ho intenzione di occuparmi da solo di una campagna simile, in primis perchè ne stò già faticosamente completando un'altra, in secundis (si dice così?) perchè mi piacerebbe veder realizzata una storia di un certo livello qualitativo (il livello delle campagne ufficiali, per intenderci) e quel livello è al di sopra delle mie attuali possibilità; tuttavia se il progetto cominciasse a prendere piede accantonerei la campagna in realizzazione per aiutare di questa.

vedremo, intanto imparo a fischiare.




Registrato

Quello che non ti uccide ti rende più menomato

Il caso non esiste, esiste solo l'inevitabile
(Yuko Ichihara)

Sai tu qual sia in questa nera valle la risultanza ed il premio di ogni sacrifizio umano? Calci nel deretano!
(Brancaleone da Norcia)
Elvish_Hunter
Moderatore globale
*****
Scollegato Scollegato

Messaggi: 674


Lo sviluppator cortese


« Risposta #5 inserita:: 26 Aprile 2016, 21:07:00 »

Ho diviso la discussione da quella originale, in quanto quella è di fatto il topic di sviluppo di "White Troll".
Citazione di: Argesilao
In 25 YW Haldric II sends an expedition to retrieve the Ruby of Fire from its place of concealment.
Come titolo suona bene Rough Ruby Retrieval?
Citazione di: Argesilao
a) l'idea sia effettivamente originale e non già esplorata/realizzata da altri
Da una rapida ricerca nel forum ufficiale non ho trovato nulla. Soltanto riferimenti alle due campagne di mainline coinvolte, ovviamente.
Citazione di: Argesilao
b) l'idea sia ritenuta interessante e meritevole di approfondimento
Una nuova campagna è sempre un'idea meritevole Occhiolino
Citazione di: Argesilao
d) se poi qualcuno ha già una trama pronta per questa importante pagina di storia Wesnothiana, faccia un fischio e mi consideri arruolato, qualche scenario decente penso di riuscire a realizzarlo.
Non ho nulla di pronto, ma spero che non ti dispiaccia se provo a buttare giù qualche idea Sorriso
Citazione di: Argesilao
anche se i troll sono stati scacciati altri potrebbero essere tornati, o altri popoli potrebbero esservisi insediati aprofittando della scomparsa dei troll, potrebbero aver trovato il rubino e potrebbero averne intuito il valore, ma anche il contrario, ed in questo caso potrebbero averlo venduto/ceduto ad altri, ed ecco che la storia diventa ... qualunque cosa si voglia, o quasi.
E quindi ecco la prima domanda. Haldric II arriva in quella che era la buca dei Troll. Direi che, tanto per variare, in capo a vent'anni la buca potrebbe essersi nuovamente riempita di tentacoli e ragni - a tal proposito, alcune campagne dispongono di una sprite di un ragno di secondo livello (talvolta viene chiamato Tarantula e talvolta Lesser Giant Spider), il che potrebbe servire se non vogliamo subito sbattere il giocatore innanzi a delle unità di livello 3. Anche dei pipistrelli e dei ratti potrebbero essere una buona idea.
Ovviamente, essendo nemici non intelligenti, sarà una sorpresa - sia per Haldric che per il giocatore - scoprire che il rubino è assente. Per cui, per il secondo scenario, magari si potrebbe usare un mago che volontariamente si offre di seguire la "scia magica" del rubino. Forse potrebbe trattarsi di uno dei maghi oscuri di Libertà, che recita la parte del viandante misterioso e che alla fine si scopre aver deciso di aiutare Haldric soltanto per sfruttare il suo esercito e poter mettere per primo le mani sul rubino, e potrebbe quindi diventare il nemico degli scenari finali. Chi lo sa quali creature potrebbe evocare alla fine - magari degli elementali?
Registrato

Manutentore corrente di The Sojournings of Grog, Children of Dragons, A Rough Life e Wesnoth Lua Pack.
The White Troll - topic ufficiale
Argesilao
Veterano delle Grandi Guerre
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163



« Risposta #6 inserita:: 26 Aprile 2016, 22:18:48 »

Citazione
E quindi ecco la prima domanda. Haldric II arriva in quella che era la buca dei Troll. Direi che, tanto per variare, in capo a vent'anni la buca potrebbe essersi nuovamente riempita di tentacoli e ragni - a tal proposito, alcune campagne dispongono di una sprite di un ragno di secondo livello (talvolta viene chiamato Tarantula e talvolta Lesser Giant Spider), il che potrebbe servire se non vogliamo subito sbattere il giocatore innanzi a delle unità di livello 3. Anche dei pipistrelli e dei ratti potrebbero essere una buona idea.
Ovviamente, essendo nemici non intelligenti, sarà una sorpresa - sia per Haldric che per il giocatore - scoprire che il rubino è assente. Per cui, per il secondo scenario, magari si potrebbe usare un mago che volontariamente si offre di seguire la "scia magica" del rubino. Forse potrebbe trattarsi di uno dei maghi oscuri di Libertà, che recita la parte del viandante misterioso e che alla fine si scopre aver deciso di aiutare Haldric soltanto per sfruttare il suo esercito e poter mettere per primo le mani sul rubino, e potrebbe quindi diventare il nemico degli scenari finali. Chi lo sa quali creature potrebbe evocare alla fine - magari degli elementali?

Direi che per quanto riguarda gli animali infestanti la grotta era più o meno l'idea che avevo pensato, e penso sia corretto non impegnare subito la spedizione in scontri epici; tuttavia aggiungerei anche una fazione di esseri intelligenti ma non troppo impegnativi, come ad esempio dei goblin, che, una volta sconfitti, sarebbero utili per fornire qualche indizio agli uomini inviati da Haldric.
Inoltre pensavo ad uno scenario iniziale che funzioni da  prologo, composto solo da dialoghi tra Haldric II, eventualmente Lady Jessene se la si inserirà nella storia,  il comandante della spedizione ed eventuali personaggi di contorno; pensavo poi sarebbe divertente proporre in questo scenario/prologo, alcune possibilità di scelta dei componenti la spedizione; per esempio supponendo che Haldric voglia aggregare un solo mago alla spedizione bisognerà scegliere se questo sarà un mago rosso o un mago bianco, o situazioni simili.
Sono perplesso sul fatto di fare partecipare Haldric II alla spedizione; da una parte è vero che la posta in palio giustificherebbe l'augusta presenza, dall'altra è raro che un sovrano si esponga in prima persona; è altresì vero che i wesnothiano comincerebbero la spedizione senza aspettarsi guai; personalmente preferirei una spedizione guidata da un eroe con la partecipazione di Lady Jessene come guida, ma devo ammettere che la presenza di Haldric II sul campo potrebbe rendere più sbrigativi alcuni processi decisionali dei personaggi; decide il re, punto.
Hai già pensato a che fine avrebbe fatto il rubino? Butto lì: potrebbe essere stato trovato dai goblin, o altri, che incapaci di comprenderne il vero valore magico lo hanno venduto come un'ordinaria pietra preziosa; in tal caso dei nani sarebbero gli indiziati più probabili. Il che non esclude altre successive peripezie della pietra.
L'idea del mago oscuro, in grado di seguire le emanazioni della pietra, che si infiltra nella spedizione potrebbe essere già più di un'idea, semplificherebbe molte situazioni; inoltre ci permetterebbe anche, con il suo voltafaccia  finale, di spiegare la futura diffidenza/ostilità delle autorità di Wesnoth nei confronti dei maghi oscuri.
Proprio mentre scrivo mi è venuto un'idea su come farlo entrare in scena: finito nella buca dei troll seguendo le tracce del rubino di fuoco, arriva poco dopo che questo è stato portato via e viene catturato dalla fazione intelligente che si è insediata nelle caverne; quindi viene liberato dai Wenothiani vittoriosi e si unisce a loro con la scusa di dimostrargli la sua riconoscenza.
Riguardo alla fazione intelligente ho pensato ai goblin perchè militarmente poco impegnativi, anche gli ogre potrebbero andare bene; sauri e naga potrebbero essere già avversari troppo forti per un primo scenario, ma in fondo dipende da chi gli si fà arruolare.
Oppure, senza mettere in campo una fazione intelligente, il mago oscuro arriva nella caverna, sempre alla ricerca del rubino, poco prima o poco dopo i Wesnothiani, e li aiuta o viene aiutato a sconfiggere i mostriciattoli, dopodichè è agevole farlo aggregare con una scusa/motivo qualunque.
Domanda: com'è arrivato a conoscenza del rubino? Potrebbe essere stato un allievo di Crelanu, che, se non ricordo male, del rubino sapeva qualcosa.
Perbacco, abbiamo già praticamente finito, ci manca solo tutto quello che stà in mezzo tra l'inizio è la fine  Ghigno, e qualche pezzo dell'inizio e della fine.


Registrato

Quello che non ti uccide ti rende più menomato

Il caso non esiste, esiste solo l'inevitabile
(Yuko Ichihara)

Sai tu qual sia in questa nera valle la risultanza ed il premio di ogni sacrifizio umano? Calci nel deretano!
(Brancaleone da Norcia)
Argesilao
Veterano delle Grandi Guerre
***
Scollegato Scollegato

Messaggi: 163



« Risposta #7 inserita:: 11 Maggio 2016, 23:19:07 »

Alcune idee per i primi scenari compendio dei post precedenti:

0) Prologo di soli dialoghi in cui la regina Jessene incita il figlio a recuperare il rubino

1) La spedizione guidata da Haldric II, giunta nella tana dei Troll non trova il rubino dove dovrebbe essere; la successiva esplorazione delle caverne li porta a scontrarsi con vari mostri ed una piccola tribù di Goblin; prigioniero dei Goblin è un mago oscuro che una volta liberato spiega ad Haldric che i Goblin hanno trovato il rubino e lo hanno venduto ad un clan di nani di passaggio.

2) Haldric II si getta all'inseguimento dei nani, aiutati dal mago oscuro; li raggiunge in prossimità dell'ingresso delle loro caverne, il rifiuto dei nani di consegnargli/vendergli il rubino provoca lo scontro tra le due fazioni; un nano con il rubino fugge all'interno delle caverne mentre i suoi compagni affrontano all'esterno Haldric, che deve sconfiggerli per poter proseguire l'inseguimento.

3) Qui potremmo avere due ipotesi; nella prima uno scenario in caverna con scontro tra Haldric ed i nani, nella seconda i nani, trincerati in una posizione sfavorevole per Haldric gli offrono il rubino in cambio di un favore; un'idea potrebbe essere di recuperare un qualche oggetto magico posseduto da ... (attendo proposte)

4) Nel caso dello scambio, una volta che Haldric si è procurato l'oggetto richiesto dai nani questi lo prendono ma rifiutano di onorare il patto, adducendo il pretesto che vogliono punire Haldric per averli attaccati ed avere ucciso i loro compagni; da qui lo scontro con Haldric che deve attaccare le posizioni fortificate dei nani.

Questi scontri con i nani, con aggressioni e tradimenti conferiscono, secondo me, un tono tragico alla vicenda, un poco alla saga dell'anello dei nibelunghi per intenderci, e conferiscono al rubino di fuoco quell'aura di oggetto maledetto e dagli influssi malefici che la saga dello scettro di fuoco riprenderebbe poi (anche se in verità quelli che riprendono siamo noi, paradosso temporale)

Si potrebbe anche realizzare un bivio nella trama in corrispondenza dello scenario 3) con Haldric che può scegliere se accettare la proposta dei nani e quindi passare nello scenario relativo (che potrebbero anche essere più di uno o potrebbero essere più di uno gli oggetti richiesti dai nani) oppure cercare di prendere il rubino con la forza, con conseguente scontro.

Penso che i nani, almeno in questa fase della campagna siano antagonisti particolarmente adatti alle circostanze, a causa della loro proverbiale cupidigia per le pietre preziose e della loro capacità di intuire, ma non comprendere ancora appieno, le potenzialità mistiche, e quindi il valore anche non pecuniario dell'oggetto

Cosa succede dopo? Che?!?

Ora che mi sono sbarazzato da altri impegni wesnothiani inizierei a buttare giù i codici per il prologo (che sarà stringato per forza di cose vista la qualità del mio inglese) ed  il primo scenario, visto che sono dei passaggi pressoché obbligati, ed anche relativamente facili, almeno nella loro forma di base. Nel buco dei Troll metterei la fazione di Haldric nell'isola centrale, la fazione dei goblin in una delle quattro caverne d'angolo, con scelta casuale di quale delle quattro, ed una fazione di mostri vari (ragni, topi, pipistrelli, scorpioni ecc...) sparsa nel resto dello scenario oppure nelle caverne d'angolo ancora libere; ho scelto i goblin, senza cavalcature, perchè penso che si prestino all'ambiente e alla storia, sono intelligenti ma non sono in grado di percepire il potere del rubino e quindi cercano semplicemente di monetizzarlo; ma potrebbero andare bene anche i sauri oppure ...
Registrato

Quello che non ti uccide ti rende più menomato

Il caso non esiste, esiste solo l'inevitabile
(Yuko Ichihara)

Sai tu qual sia in questa nera valle la risultanza ed il premio di ogni sacrifizio umano? Calci nel deretano!
(Brancaleone da Norcia)
Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a: